il principio del piacere

Al di là del principio del piacere (senza scomodare Freud)

In principio era il piacere ma forse l’abbiamo scordato…
La maggior parte degli apprendimenti famigliari infatti riguardano il dovere, il sacrifico e la fatica; la saggezza popolare ricorda che “prima il dovere e poi il piacere”!

Da qui al senso di colpa il passo è breve!

Figli di una cultura che inneggia alla corsa sfrenata, educati da una religione che colpevolizza tutto ciò che è godimento, cercare cosa è davvero buono e bello per noi resta in fondo alla lista delle cose da fare.

E siccome la nostra voce resta l’ultima che ascoltiamo, tendiamo l’orecchio a ciò che altri ci dicono essere desiderabile: i soldi, la visibilità, i like, i followers…

Il piacere rischia di essere vissuto come qualcosa di sbagliato, deviante e poco utile. Ma troppo spesso gli diamo un’accezione negativa. Dedicare tempo ed energie a quello che ci piace è necessario per il nostro equilibrio e la nostra salute mentale. 

Talvolta le persone non sanno cosa significhi “stare bene” quindi può accadere che alla domanda ”che cosa ti rende felice”? Cosa ti diverte? Non trovino alcuna risposta.

Dove cercare il piacere e come?

Proviamo a pensare a cosa ci fa venire in mente la stessa parola, PIACERE.
Che immagini ci evoca?
Qualcosa di bello come…?
Qualcosa di buono come …?
Qualcosa di intenso come …?

A tutte queste domande si potrebbe rispondere ad esempio con IL SESSO.
Cosa più della sessualità coinvolge tutti i nostri sensi e ha come solo obiettivo il piacere fisico e mentale?

E cosa più del piacere sessuale viene stigmatizzato, a tratti nascosto con pudicizia o sbandierato in maniera villana e impropria.

Nella bellezza c’è pienezza. Di vita. E di piacere.

E voi sapere cosa vi piace?

15

1 comment on “Al di là del principio del piacere (senza scomodare Freud)

La frase finale di questo articolo ” Nella bellezza c’è pienezza. Di vita. E di piacere.” è assolutamente unica e vera, ma spesso mi è capitato di non averla potuta sperimentare e viverla appieno del suo reale e meraviglioso significato. Qualcosa di bello come..la mano che accarezza dolcemente il viso e rimane lì per un bel pò a infonderti amore e sicurezza. Qualcosa di buono come..il profumo del piatto della pasta al forno da gustare piano, senza fretta, davanti a qualcosa di speciale, come il colore degli occhi, dei capelli, del vestito, dello sguardo di chi ci piace da impazzire. Qualcosa di intenso come..poter sfiorare, accarezzare, stringere, baciare e ricordare per sempre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.