cosa vuol dire essere forte

Che cosa vuol dire essere forte?

Oggi pensavo alle PERSONE FORTI, cosa vuol dire essere forti?
Chi è forte non piange. Non molla. Non chiede. Mai.

Ma è davvero questo essere forti? Io credo di no.

Spesso tutto questo mi ricorda più la sopportazione, il tenere duro, indossare una maschera, combattere ogni giorno. Ma a quale costo?

Altissimo, per se stessi.

Poiché per non soccombere cerchiamo di non farci coinvolgere emotivamente scansando la possibilità di una delusione, di sentirci soli, di essere abbandonati. Di nuovo.

Perché è verosimile pensare che sia già accaduto nel nostro passato e che ci abbia spezzato a metà. Per nulla al mondo vorremmo ripetere quell’esperienza! Infatti là e allora (nella tenera età) che abbiamo dovuto essere forti, non avevamo scelta! Ed è stato necessario imparare a chiedere il meno possibile, a cavartela da soli, ad essere autonomi.

Esprimere i propri bisogni comportava il rischio di non essere accolti, rifiutati, trattati con rabbia. Ma quei bisogni c’erano allora e ci sono ancora oggi.

La tua condotta finora ha fatto credere a chi ti sta intorno che puoi essere una roccia a cui aggrapparsi, salvagente in ogni mare in tempesta, un faro sempre acceso. Ma chi si occupa di te?

In terapia mi capitano spesso persone molto forti che non sanno di esserlo. Il mio compito spesso è quello di creare le condizioni necessarie affinchè, chi mi apre il suo cuore, si senta al sicuro (nella relazione), con una persona non giudicante (il terapeuta) dove portare a galla una parte di noi taciuta per troppo tempo e che necessita di trovare sfogo e attenzione finalmente. È li che possiamo prendercene cura e imparare così a capire da dove arriva la nostra vera forza.

51

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.